ESCLUSIVA TJ - Cristina Cubero (Mundo Deportivo): "Nessuno qui voleva la Juve, il Barça non parte favorito. Dani lo aspetto a braccia aperte. Dybala? Messi dice che..."

di Mirko Di Natale
Fonte: Intervista realizzata da Mirko Di Natale e Giovanni Spinazzola
articolo letto 30983 volte
Foto

La redazione di TuttoJuve.com ha contattato telefonicamente, in esclusiva, la collega di uno dei quotidiani più famosi iberici, Cristina Cubero, per parlare del sorteggio svolto oggi e non solo:

Buongiorno Cristina, quale è stata la reazione a Barcellona?

"La reazione è stata buona, la Juve è una grande squadra e sarà una bella partita. Nessuno la voleva, i bianconeri assieme ad Atletico e Real era tra le squadre da evitare prima del sorteggio. Due anni fa sono arrivati in finale di Champions, conosciamo bene la sua forza e vorrà vincere per passare il turno. La Vecchia Signora e il Barcellona sono due squadre di grande tradizione europea, sarà molto difficile per i catalani qualificarsi".

Rispetto alla Juve ammirata due anni fa in finale, quanto è cambiata?

"La Juve è cambiata molto rispetto ad allora, dopo quella finale ha capito che doveva rivoluzionare la rosa. Ha una fase offensiva molto più pericolosa, Dani Alves ne è un esempio. Il Barcellona, al contrario, ha perso un po' il controllo in mezzo al campo e non è più quella del tiki-taka, è una squadra che fa della velocità la propria arma migliore".

Mi citavi Dani Alves, come verrà accorto?

"Per Dani, questa, è la migliore delle notizie che potesse ricevere. Il Barcellona ha trionfato in questi anni grazie anche alle sue prestazioni; oggi, infatti, la fascia destra sente la sua mancanza e dopo la sua partenza, la squadra ha perso un po' in fase offensiva. Qui si valuta molto più questa fase rispetto a quella difensiva, il contrario di quanto accade in Italia (ride ndr). Qui preferiamo un 5-4 rispetto ad uno 0-0 perchè è la nostra tradizione calcistica. Io lo aspetto a braccia aperte perchè è uno di quei calciatori che ci ha fatto diventare grandi".

Sarà la sfida tra Dybala e Messi?

"Sì, ovviamente perchè sono i due più talentuosi. Nell'ultima decade, Messi è stato il più bravo al mondo ed il suo genio è diverso dagli altri calciatori. Anche Dybala è un bravissimo calciatore, ha attirato le attenzioni di Leo e lo affascina per il suo modo di giocare. Ma chi stimo della Juventus è il portiere, Gianluigi Buffon. La nostra gente ha molto rispetto per lui, io ricordo che era un obiettivo blaugrana quando giocava al Parma. E' il capitano, uno dei giocatori migliori della storia mondiale".

In Italia diamo per favorito il Barcellona...

"No, non sono d'accordo. Quando giochi contro la Juve non sei mai favorito, perchè ha una squadra molto competitiva ed è molto difficile batterla. Non è una formazione da 4 gol a partita ma ha un'ottima difesa, che la rende molto forte. Anche contro il Psg partiva favorito, eppure a Parigi ha perso 4-0. Sono affascinata da Allegri, a me piace moltissimo e avrei voluto fosse il nuovo tecnico blaugrana. E' un tecnico che fa giocare bene le sue squadre".

Si ringrazia Cristina Cubero per la gentilezza e la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista.


Altre notizie
Sabato 18 Novembre
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI