SEZIONI NOTIZIE

TRE PUNTI CHE ERANO IN DIRITTO, ORA SI FA SUL SERIO

di Massimo Pavan
Vedi letture
Foto
© foto di www.imagephotoagency.it

La Juventus non poteva non vincere con il Napoli, tre punti che erano da assegnare d'ufficio dopo la farsa della non presenza allo Stadium, i bianconeri, però, hanno deciso di fare giustizia e si sono ripresi con le unghie e con i denti quei punti che erano zebrati di diritto ed ora sono terzi ad un punto dal secondo posto. 

Una gara che bisognava vincere dopo le polemiche del rinvio e la farsa della sentenza che ha danneggiato la Juventus poche ore prima della sfida con la Fiorentina. Nessuno voleva perdere anche per ragioni di orgoglio dopo aver lasciato tre punti a Napoli in un match allucinante. 
La squadra di Pirlo ha giocato finalmente una gara attenta, anche se il solito errore nel finale con il rigore di Chiellini ha rischiato di rovinare la festa. Tre punti meritati che sono il frutto di una prestazione vigorosa e finalmente da Juventus, contro un avversario che veniva da un buon momento ed aveva, praticamente tutti gli effettivi a disposizione. 

La partita con il Napoli, però non deve illudere per nulla. La classifica è cortissima, l'Inter è volata via verso lo scudetto, ma i bianconeri non devono distrarsi e dopo i due brutti stop contro Benevento e Torino, ora dovranno ripetere la gara di oggi, domenica con il Genoa.

Per la Juventus tutte le prossime sfide saranno decisive e ci saranno match tosti come quelli con Atalanta, Milan ed Inter, quasi un passaggio di consegne scudetto che nessuno vorrebbe fare, oltre a trasferte insidiose come quelle di Firenze e Sassuolo. 

Servirà la miglior Juventus, ma sopratuttto tutti i calciatori della rosa, a partire da Dybala. Rimaniamo convinti che con lui e quindi con una terza punta a disposizione la Juventus avrebbe perso meno dei dodici punti che la distanziano dall'Inter e che sono frutto di cinque punti lasciati con il Benevento, due con il Crotone, quattro con il Verona e due con il Torino. Il totale fa tredici, fate voi il calcolo per capire dove saremmo.

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve   

Altre notizie
Lunedì 12 aprile 2021
07:45 Altre notizie La Stampa - La Juve vince e rimane terza 07:30 Altre notizie Bucchioni: “Se la Juve non va in champions salta tutto” 07:15 Altre notizie Criscitiello: “ Ronaldo, il tramonto di un fenomeno viziato” 07:00 Altre notizie Corsport - Conte si fa bello 06:45 Primo piano PIRLO ED IL SEI DI STIMA, MA...
06:45 Altre notizie Tuttosport - Juve, meno dodici rimpianti 06:30 Altre notizie Gazzetta - Saluti e baci 01:45 Qui Tuttosport Qui Tuttosport - Xavier Jacobelli: "La Juve ritrova forza, consapevolezza e determinazione, ma restano 12 rimpianti. Kulusevski merita fiducia. Pirlo consapevole degli errori, ma non è l'unico responsabile. A Bergamo sarà spareggio Champions" 01:30 Altre notizie Massimo Pavan: “Con il Genoa passo in avanti nel primo tempo e due indietro nel secondo, non capisco cosa succeda negli spogliatoi...” 01:25 Esclusive TJ SOTTOBOSCO - La solita Juve, non parliamo di miglioramenti. Lo strano momento dei due fuoriclasse, tra presente e futuro. Rebus Arthur. Pirlo, Paratici e la rosa: chi resta e chi può uscire 01:15 Calciomercato Anche il Chelsea su Dybala 01:00 Calciomercato Pochettino preferisce Kane a Dybala 00:30 Calciomercato Real Madrid e Barcellona in azione per Pogba 00:15 Calciomercato Icardi preferirebbe la Premier 00:05 Primo piano NOVANTA MINUTI UNA STAGIONE... 00:00 Calciomercato Rovella, gara allo Stadium non di primissimo livello
Domenica 11 aprile 2021
23:45 Altre notizie Bergomi: "Chiesa giocatore moderno. Attaccanti Juve possono fare la differenza" 23:35 Altre notizie Di Livio a Tmw Radio: "La Juventus sta cominciando troppo tardi a dare i segnali della vecchia Juve. Ronaldo nervoso? Magari fossero tutti come lui" 23:30 L'Avversario QUI ATALANTA - Ilicic: "Per noi non è mai chiusa la partita, ma se dobbiamo rialzarci è la nostra forza" 23:22 L'Avversario QUI ATALANTA - Gasperini: "Juve e Inter hanno qualcosa in più, eccessivo parlare di Scudetto"