PORTATEGLI RISPETTO! INTANTO LUI LA RIVINCITA SE L’È GIÀ PRESA!

di Massimo Pavan
articolo letto 27652 volte
Foto

Moise Kean può sembrare un po’ particolare, perché a 19 anni arrivare così in alto, a volte fa girare la testa, ma il giovane attaccante italiano ha grande maturità, fin da quando giocava in primavera ed era il migliore dei suoi. Ieri ci ha messo due minuti a rischiare il primo gol ed poco più di un tempo a segnare la prima rete stagionale da titolare, prima di essere sostituito dal mostro sacro Cristiano Ronaldo. 

A Bologna, però ci hanno messo, allo stesso modo, pochi minuti per perdere la ragione e fischiarlo con i soliti buu, che hanno poca logica ed un’origine molto becera. Bisognerebbe portargli rispetto perché Kean è simbolo dell’Italia di domani, multietnica e che pensa al futuro e Kean è proprio uno di quei giocatori che saranno il futuro del calcio italiano, il classico predestinato. 

RISPETTO - chiediamo rispetto e visto che si parla molto di questi “buuu”, da Koulibaly, in poi, che i tifosi che si sono resi artefici di questi cori vengano bloccati e sospesi e mai più fatti entrare allo stadio. Allo stesso modo ci vuole rispetto per chi ha tifato in modo corretto e sportivo e non ha fatto nulla. Non è corretto che per pochi paghino molti, chi sbaglia paga.

Nel frattempo siamo contenti che Kean abbia segnato, lui nel suo piccolo la rivincita contro gli imbecilli se l’è già presa.

segui Massimo Pavan su twitter per essere sempre aggiornato su tuttojuve e su quanto accade nel mondo Juventus 


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy