LIVE TJ - DOUGLAS COSTA A JTV: "Un'emozione far parte della storia della Juve. Mi ispiravo a Ronaldinho. L'11 di Nedved grande responsabilità, spero di ottenere le sue vittorie. Vidal mi ha detto..."

di Redazione TuttoJuve
articolo letto 31441 volte
Foto

Dopo la conferenza stampa di presentazione, Douglas Costa si è trasferito nello studio di JTV e sta rispondendo alle domande dei colleghi e degli abbonati del canale tematico bianconero. Tuttojuve.com vi riporta in tempo reale le sue parole:

Le tue emozioni nell'arrivare in questo impianto e nel calcio italiano.
"Sono molto emozionato per far parte di questa storia della Juventus, è un momento così bello della mia carriera e io devo continuare a salire, a crescere, sono molto convinto che mi siano state aperte le porte e farne parte".

A quale calciatore ti ispiravi da bambino?
"Io sono del Rio Grande do Sul, in Brasile, allora c'era Ronaldinho Gaucho, lui giocava al Gremio e anch'io ho giocato lì, è stato quindi il mio idolo, la persona a cui mi ispiravo per arrivare dove è arrivato lui".

Dicono che sei un brasiliano un po' anomalo, più Europeo. E' vero?
"Sono uscito dal Gremio e sono andato direttamente in Ucraina, poi sono andato al Bayern. Adesso sono qui in Italia con la Juventus ed è da tanto che sono fuori casa".

Che impressione hai avuto della Juventus da avversario?
"E' una squadra che ha una bella difesa, noi abbiamo fatto un bel gioco. Per me è stata la miglior partita della Champions, una grande concentrazione. Da allora io ho buttato l'occhio sulla Juventus e li ho aperti molto, molto, perchè comunque la volevo, volevo essere qua".

Tu vestirai il numero undici, un numero che a Torino ha significato tanto per noi, lo ha vestito Pavel Nedved. Che significato ha per te quel numero?
"E' un numero di cui io sono innamorato, sapere che Nedved l'ha indossato è una responsabilità molto grande, spero di ottenere le vittorie che ha ottenuto lui. Spero che questa stagione sia una stagione con molte vittorie per la Juventus".

Ti può ispirare il fatto di rivedere qualche gol di Nedved? Lui segnava di destro, tu sei mancino...
"Sì, io posso vivere una bella storia con la gamba sinistra, ma alla fine tutto va bene, alla fine l'importante è segnare".

Per te è più importante segnare o fare assist per i compagni?
"L'importante è che la squadra faccia gol, se posso fare l'assist molto bene, ma l'importante alla fine è segnare".

Che ruolo vorresti fare alla Juventus?
"Io spero di essere un pezzo, una figura molto importante per la Juventus. Non scelgo molto la posizione, ho giocato a destra, anche dentro, fuori. Dove Allegri mi posizionerà, lì sarà la mia posizione".

Hai dei profili social? Come te la cavi? Ti diverti?
"A me piace moltissimo, sono molto attivo nei social. Ho Instagram e pertanto a me piace molto innovare. Io sono arrivato in una squadra nuova, voglio fare cose nuove, sono felice così. Nonostante tutto, l'importante è essere felice. Questa è la mia vita, dentro e fuori dal campo, l'importante è essere felice".

Vidal ti ha raccontato qualcosa di particolare della Juventus? Ti ha dato qualche consiglio?
"Lui è un mio grande amico e mi ha detto che i tifosi sono innamorati della squadra, è stata l'impressione che ho avuto, che qui sono caldi, qui è tutto molto caldo, c'è questa passione. Secondo me andrà bene".

Qual è il giocatore più forte con cui hai giocato?
"Io ho giocato con Neymar, lui è molto forte. A me piace moltissimo Vidal, perchè mette il cuore in campo".(trascrizione Tuttojuve.com).

RIPRODUZIONE CONSENTITA SOLO PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE WWW.TUTTOJUVE.COM


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI