Ardito (All. Mozzanica): "Cuore, grinta, sacrificio e due linee vicine per arginare attacco: così fermata la Juve"

di Giovanni Spinazzola
articolo letto 3528 volte
Foto

Michele Ardito, tecnico dell'Atalanta-Mozzanica, ha commentato ai microfoni del sito ufficiale nerazzurro il pareggio contro la Juventus women. “In tutta la settimana la squadra si è preparata molto bene, sapendo che avremmo avuto di fronte un avversario molto forte. Al pronti via siamo restati in dieci con un rigore contro e mi sono detto che non era giornata, però in quel momento il pensiero è andato anche alla gara d’andata dove avevamo subito un calcio di rigore nei primi minuti, fallito dalla Juventus e casualmente è successa la stessa cosa e lì abbiamo iniziato a crederci. Abbiamo subito un po’ la loro forza fisica e la loro qualità tecnica, ma col passare dei minuti le ragazze hanno messo in campo tutto quanto avevamo chiesto loro in settimana: cuore, grinta, corsa e sacrificio. A poco a poco siamo uscite dall'area e ci siamo costruite questo meritato pareggio. Avevamo preparato due linee molto vicine per arginare il loro forte attacco, 48 reti non sono un caso. Abbiamo dovuto partire con Scarpellini in difesa che è una centrocampista perché avevamo fuori Vitale e anche Piacezzi, messa in campo subito dopo, che rientrava da un infortunio e ha fatto con noi 2 allenamenti in pratica. Più di così a questa squadra non si poteva chiedere”.


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy