SEZIONI NOTIZIE

Gli eroi in bianconero: Vittorio SENTIMENTI

di Stefano Bedeschi
Vedi letture
Foto

Nato a Bomporto (Modena) il 18 agosto 1918, è il terzo della dinastia di cinque fratelli, tutti dedicatisi al calcio (ben quattro dei quali arrivati al palcoscenico maggiore: Arnaldo II, Lucidio IV e Primo V); cresce nelle file del Modena che, negli anni precedenti la seconda Guerra Mondiale, militava in Serie A e, per tradizione, era solito schierare giocatori di notevole grinta e di eccellenti qualità atletiche.

I fratelli Sentimenti si misero subito in evidenza, essendo giocatori di indubbio talento, specialmente il terzo e il quarto della stirpe, atleti che recitarono poi la parte più importante della loro carriera indossando la maglia della Juventus.

Vittorio Sentimenti III, detto Ciccio, si fece notare da alcuni osservatori bianconeri, nel corso del campionato 1938-39; dopo aver pareggiato (1-1) sul proprio campo nel girone di andata, la Juventus venne nettamente sconfitta a Modena nell’incontro di ritorno (2-0 con reti di Bazan e Zironi) e Ciccio fu un autentico protagonista di quell’impresa. Nella stagione 1941-42, a guerra iniziata, Vittorio arrivò alla Juventus e si giovò moltissimo della presenza, al suo fianco, di un fuoriclasse come Felice Borel, che lo maturò completamente dal punto di vista calcistico.

Ciccio aveva un gioco semplice, lineare e preciso; in possesso di una notevole tecnica che gli permetteva qualsiasi prodezza con il pallone, sapeva seminare gli avversari con dribbling secchi e improvvisi, che iniziava sempre con un’abilissima finta di reni. Essendo ambidestro, poi, poteva applicare con la massima versatilità alla palla il colpo più opportuno, che aveva sempre la caratteristica della massima imprevedibilità. Aveva la grande capacità di capire immediatamente la via più corta per arrivare al goal: in poche parole, è stato una delle figure più interessanti del calcio italiano degli anni Quaranta.

Militò nella Juventus degli anni bui a cavallo del secondo conflitto mondiale e nel suo palmarès, compare solamente un Coppa Italia, vinta nel 1942. In totale ha collezionato 218 presenze (210 in campionato e otto in Coppa Italia) confortate da un bottino di settanta goal (sessantatré e sette rispettivamente).

Nell’estate del 1949 lascia la maglia bianconera per accasarsi alla Lazio e, dalla capitale, rientra a Torino un triennio più tardi per approdare alla maglia granata dalla quale, quasi quarantenne, si separa al termine della stagione 1955-56 per ritornare a vestire la maglia del Modena.


VISITA IL BLOG DI STEFANO BEDESCHI
Acquista il libro "Di punta e di tacco" scritto da Stefano Bedeschi
Acquista il libro "Il pallone racconta" scritto da Stefano Bedeschi
Altre notizie
Sabato 19 Ottobre 2019
19:15 Altre notizie Giuntoli: “Parole di Ibra sono soddisfazione” 19:05 Primo piano LIVE TJ - JUVENTUS-BOLOGNA - Sarri non ha sciolto i dubbi. Si attende l'arrivo delle squadre. Probabile chance per Bernardeschi 19:00 Altre notizie Simone Inzaghi: ”Non accetto le parole di Gasperini” 18:45 L'Avversario QUI ATLETICO - La squadra di Simeone beffata nel finale: 1-1 con il Valencia. E Joao Felix va ko! 18:30 Altre notizie Gasperini manca l'aggancio alla Juve e sbotta: "Rigori ridicoli"
18:15 Altre notizie Inter Femminile, Goldoni avvisa la Juve: "Rispetto di tutti, paura di nessuno" 18:03 Altre notizie LIVE TJ - Nessun allarme per Ramsey. Sarri punterà sul 4-3-1-2. A centrocampo ballottaggio Matuidi - Rabiot. Bernardeschi agirà alle spalle di Higuain e Cristiano Ronaldo 18:02 Altre notizie Immobile: "Fatto pena nel primo tempo" 18:00 Juventus femminile Le convocate di Guarino per Juventus-Inter 17:45 Altre notizie Berthold: "Inter e Napoli possono creare problemi alla Juve" 17:30 Altre notizie Carrarese, Baldini: “Più facile allenare la Juventus che la Fiorentina” 17:30 Primo piano IL QUINTO ELEMENTO - LE ARMI DEL BOLOGNA, RISPETTO SINISA E L'AFFAMATO CR7 17:15 Altre notizie Paolo Rossi (JTV): "Contro il Bologna stesse costruzioni offensive?" 17:15 Altre notizie Serie A: Lazio-Atalanta 3-3 17:06 Altre notizie Allerta meteo, resta in dubbio Samp-Roma 17:06 Altre notizie Barça,tutto facile contro Eibar, è 0-3 17:00 Altre notizie Montella su Chiesa: "Felici di Chiesa" 16:45 Altre notizie Conte in conferenza: "Per ora abbiamo dato continuità di risultati, non siamo stati scintilla. Dobbiamo continuare ad avere regolarità di risultati e prestazioni" 16:30 Calciomercato Due possibili partenze da Barcellona 16:15 Calciomercato Corsport - Era un orso, ora è Orsolini