La Juve non è un'ammazza campionato e per Allegri c'è qualcosa che ancora va bene

di Giulia Borletto
articolo letto 12260 volte
Foto

La Juventus sta ammazzando il campionato, come piace dire ai calciofili. Mai come quest'anno la truppa di Allegri sta seminando terrore in Serie A, anche perchè è già "matematicamente" salva a neanche metà della stagione. E' anche per questo motivo che questa sera, tutti i non tifosi della Juventus tiferanno Inter, proprio perchè in tanti sperano che prima o poi si interrompa la lunga fila di successi dei bianconeri. "La cosa mi lascia indifferente. Dobbiamo proseguire il nostro percorso con molta calma" ha detto il tecnico livornese durante l'incontro con la stampa. "In questo momento ci sono i numeri che dicono che stiamo ammazzando il campionato... ma non stiamo ammazzando proprio niente. Il campionato va vinto, e va vinto a maggio. Prima è impossibile farlo. Serviranno circa 30 vittorie e per il momento abbiamo giocato 14 gare. E' normale che in molti tifino Inter, sperando che il Napoli possa riavvicinarsi". Quella con l'Inter non è l'unico impegno importante dei prossimi giorni però, perchè mercoledì si volerà in Svizzera per l'ultima gara del girone di Champions che in andrà assolutamente vinta se non si vorrà rischiare di regalare il primo posto allo United. Tra i convocati torna Emre Can, è possibile infatti il suo utilizzo proprio per il derby d'Italia a causa di un problema alla schiena accusato da Bentancur. "In sua assenza, le alternative sono due: o metto dentro subito Emre Can, o giocheremo in un altro modo, con due uomini in mediana. Meglio mezzala o centrale? Lasciamogli fare questo percorso, è un giocatore dinamico, ha fatto già due gol. Da solo davanti alla difesa non è ancora pronto, perché non riesce a dare tempi giusti, per ora aiuta Pjanic nella costruzione". Cuadrado mezzala? Allegri lascia un altro punto di domanda, perchè a sorpresa potrebbe non schierare il tridente in attacco, tridente che deve ancora amalgamarsi bene col resto della squadra. "Bisognerà trovare una compattezza migliore di quella avuta finora" sottolinea. "In questo momento è la cosa che non va bene".


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy