Pecci su Allegri: "Sentimento popolare conta fino a un certo punto"

di Redazione TuttoJuve
Vedi letture
Foto

A Radio Marte, nel corso di Marte Sport Live è intervenuto Eraldo Pecci, ex calciatore:

“E’ da 2 mesi che il Napoli non è brillante. Con Sarri questa squadra ha fatto miracoli e si pensava fosse la normalità raggiungere certi traguardi, adesso invece, siamo tornati con i piedi sulla terra e solo un allenatore come Ancelotti poteva accettare questa sfida. Si pensava che con lui arrivassero anche calciatori all’altezza. Le aspettative erano molte perché la squadra negli anni addietro ha fatto più di quello che poteva fare.

Insigne ha le difficoltà del profeta in patria. Non può giocare sempre al massimo, anche lui ha dei cali e questo rapporto con la città lo vive in maniera sentita. Il giocatore è buono, vive un momento di crisi e in queste situazioni sono i club a dover risolvere il tutto.

Il sentimento popolare conta fino ad un certo punto ed infatti Allegri che non è mai stato troppo amato dal popolo juventino è ancora l’allenatore della squadra, questo perché le società fanno le loro scelte a prescindere dalle contestazioni dei tifosi”.


Altre notizie