Paolo Leoncini (CorSera): "Juve spietata, ma non è ripartita troppo forte?"

di Alessandro Vignati
articolo letto 6947 volte
Foto

Attraverso la rubrica su Corriere.it "Giornalisti nel pallone", la firma de Il Corriere della Sera Paolo Leoncini ha parlato della Juventus. Ultima gara il successo sul Bologna: "Diciamo che la vittoria in Supercoppa del Milan ha fatto trascorrere alla Juventus un Natale non proprio felice. La Vecchia Signora non si arrende e non si accontenta, sa soffrire, costruisce le vittorie sul lavoro. Dunque, sono state probabilmente feste morigerate, con una preparazione curata che deve durare fino alla primavera che i bianconeri si augurano di fuoco. Speriamo che si sia trattato di una ripartenza troppo veloce, che la benzina possa non durare fino al traguardo, favorendo le inseguitrici della lepre bianconera: ma la rosa della Juve è così ricca che probabilmente si tratta solo di illusioni. Alla ripresa del campionato hanno vinto tutte, le grandi o sedicenti tali. E tutte soffrendo. Tranne la Juve. Tre gol al Bologna, una passeggiata. Doppietta di Higuain, rigore di Dybala, colui che a Doha aveva fallito il match point ipnotizzato da Gigio Donnarumma. Per il resto, benissimo. Ventiseiesima vittoria casalinga di fila. Assist riveriano di Miralem Pjanic a Higuain in occasione del primo gol. Schema tra il 4-3-1-2 e il 4-3-2-1, l’albero di Natale caro al Milan ancelottiano. A Firenze mancherà Stephan Lichtsteiner, ammonito. E il nodo dei terzini, o meglio degli esterni, non va trascurato: Evra sta facendo le valigie, Dani Alves e Alex Sandro sono fermi. Restano Asamoah, a sinistra, e Sturaro. Hanno prodotto effetti positivi i rimproveri di Allegri post Doha ("Li avrei presi tutti a calci nel sedere", "Per 85 minuti siamo stati una squadra poco seria»). Con Juventus-Atalanta di Coppa Italia scatterà l’ora di Marko Pjaca. Fiorentina-Juventus di domenica è un nuovo banco di prova. L’asso nella manica è Paulo Dybala, il campione dei campioni di domani".


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI