SEZIONI NOTIZIE

Marchisio: "Ricominciare è una cosa importante per i tifosi e per tutto il sistema del calcio. Allenatori e staff dovranno prendere decisioni non semplici"

di Redazione TuttoJuve
Vedi letture
Foto

“Dobbiamo vivere questo periodo con positività nonostante i tanti fattori che ci preoccupano”. E sulla ripartenza del calcio: “Molto bene, soprattutto per tutte le persone che lavorano dentro le società. È questa la cosa più importante, che la ripartenza permetta loro di tornare a lavorare”. Imprenditore di successo e grande nome del calcio mondiale, dopo aver appeso le scarpette al chiodo Claudio Marchisio si è lanciato nel campo della ristorazione e ad un utilizzo etico dei social network.

Ospite della prima giornata del WMF Online – Edizione Diffusa, il più grande Festival dedicato all’Innovazione in corso di svolgimento da ieri e fino a domani (sabato) al Palacongressi di Rimini e IEG e dai luoghi culturali di tutta Italia, Marchisio ha raccontato come ha affrontato il periodo della pandemia da ristoratore, imprenditore, padre e da ex calciatore: “Mi piace tirare fuori un po’  positività in questo periodo”, ha detto.

Imbeccato dalla conduzione di Cosmano Lombardo, Founder & CEO Search On Media Group e ideatore del WMF, sulla ripresa del campionato di calcio Marchisio ha commentato: “È una cosa molto positiva poter riprendere, non solo per noi tifosi, ma per tutto il sistema calcio. E questo non si riferisce solo alla Serie A, ma anche alla Serie B, alla Serie C, a tutto l’indotto che vive intorno al calcio, in particolar modo a tutte le persone che lavorano dentro le società. È questa la cosa più importante, che la ripartenza permetta alle persone di tornare a lavorare”.

Il Covid-19 ha completamente bloccato, tra i tanti comparti e ambiti della vita di tutti, anche lo Sport. Ora il calcio di vertice vede più vicino il suo orizzonte: nuovo start il 20 giugno per il campionato, a costo di dover fare i conti con un calendario fittissimo. “Con le date non sarà semplice”, commenta Marchisio. “I giocatori sono stati fermi per un periodo importante: allenatori e staff dovranno prendere decisioni non semplici, mirate soprattutto alle partite ravvicinate, in modo da avere meno infortuni possibili in questo ultimo pezzo di campionato dove potrebbe cambiare la classifica”. E ancora: “Chi partirà subito forte darà una impronta importante e con risultati positivi avrà più chance per arrivare a vincere”.

Il balzo dal mondo del calcio a quello dell’imprenditoria, al sistema-paese, è presto fatto: “Siamo partiti in ritardo, e questo rispecchia un po’ tutto l’andamento del paese, non solo del nostro calcio. La Germania, ad esempio, è partita prima e ha dimostrato che si può fare tutto sempre con grande attenzione, sempre cercando di dare sicurezza in primis ad atleti con controlli, tamponi e quant’altro. Ma non bisogna perdere altro tempo, altrimenti industrie e imprenditori soffriranno ancor di più e non saranno in grado di mandare avanti le loro attività. Si rischiano licenziamenti importanti che potrebbero esserci dopo l’estate”.

In chiusura lo sguardo passa alla pratica dello sport di base, ai giovani e inevitabilmente al mondo dell’istruzione: “Aver fermato tutto è stato inevitabile, ma ha anche rappresentato un danno importante a tutti i ragazzi, non solo nello Sport, ma anche per la scuola. I bambini hanno bisogno di socializzare nei banchi di scuola, nei campi da calcio o nelle piscine. In questo lo sport è decisivo”.

Altre informazioni sul WMF sono disponibili sul sito web www.ilfestival.it.

WMF - Il più grande Festival sull’Innovazione Digitale e Sociale
Con oltre 21.000 presenze registrate in tre giorni nella passata edizione, 500 espositori e partner e 500 speaker da tutto il mondo, il WMF è il più grande Festival sull’Innovazione Digitale e Sociale. Il WMF2020 si presenterà con una doppia edizione: online il 4, 5 e 6 giugno e a Rimini il 19, 20 e 21 novembre 2020.

Altre notizie
Venerdì 03 luglio 2020
16:00 Juventus femminile UFFICIALE - Juventus Women, Beretta in prestito al Tavagnacco 15:50 L'Avversario QUI TORINO - Longo pronto a schierare la difesa a tre contro la Juventus. Zaza verso la panchina 15:45 Primo piano LIVE TJ - La conferenza stampa di Maurizio Sarri in diretta 15:40 Altre notizie Calamai (Gazzetta): "La sconfitta in Coppa Italia ha risvegliato la Juve, ha ripreso a correre verso lo Scudetto" 15:30 Altre notizie Giordano a TMW Radio: "La Juve in Italia pur giocando male vince lo stesso"
15:20 Altre notizie Icardi: "Ritorno in Italia? No sto bene a Parigi. Decisione definitiva già dall'anno scorso" 15:10 Altre notizie Berbatov: "Greenwood mi è sembrato come Cristiano Ronaldo" 15:00 Altre notizie Rizzitelli: "Toro, una vittoria contro la Juve varrebbe nove punti. Derby difficile ma non si parte mai battuti" 14:50 Altre notizie Sportmediaset - Nel derby ancora Bernardeschi con CR7 e Dybala. Torna Matuidi a centrocampo 14:46 Altre notizie Pioli: "Con le grandi serve un Milan più cinico" 14:40 Calciomercato Sconcerti: "Kulusevski stupefacente, è un grande acquisto per la Juve. Ha la forza di Pogba ma è più duttile" 14:33 Altre notizie Inter, affaticamento muscolare per Moses 14:30 Altre notizie La Uefa Champions League esalta Buffon: "19 anni fa il suo arrivo alla Juventus, il resto è storia" 14:20 Calciomercato Niente Juve per Thiago Alcanta, lo spagnolo sarebbe ad un passo dal Liverpool 14:10 Altre notizie Bigica: "Domani la Lazio col Milan rischia più della Juve. I bianconeri hanno ritrovato brillantezza" 14:10 Calciomercato Lazio, Inzaghi: "Mancano sette punti per il nostro primo Scudetto. Poi ragioneremo gara dopo gara" 13:50 Altre notizie Bucchioni: "Dybala può diventare ancora più forte, Higuain a fine carriera. Serve un nuovo centravanti alla Juve" 13:40 Altre notizie Chiellini verso la ripresa ma con calma: testa alla Champions League, prima tocca a Rugani 13:30 Altre notizie Classifiche a confronto: la Juventus ha sei punti in meno della scorsa stagione! La Lazio 17 in più 13:20 Altre notizie Bierhoff: "Sorpreso dal trasferimento di Hakimi all'Inter, escluso la Juve alcune squadre non ti danno certezza di giocare le Coppe"