Juventus.com - Sassuolo-Juve: game review

di Giovanni Spinazzola
articolo letto 4752 volte
Foto

Il sito ufficiale della Juventus ha analizzato il successo dei bianconeri sul Sassuolo all'indomani della partita.

Dopo il pareggio all’Allianz Stadium contro il Parma la Juventus espugna il campo del Sassuolo al termine di una buona gara in cui si è evidenziata una forma fisica decisamente in crescita dopo le ultime partite. Una bella risposta per il mister prima di entrare in una fase calda della stagione. Sono di firma tedesca il primo e il terzo gol. Andiamo a rivederli nel dettaglio.

La Juventus passa in vantaggio a metà del primo tempo, dopo che il Sassuolo aveva iniziato la gara mettendo in difficoltà gli ospiti nei primi minuti. Il gol di Kherdira nasce da un pressing alto dei bianconeri che disturbano l’inizio della manovra degli uomini di De Zerbi andando in pressione sui portatori di palla del Sassuolo e occupando bene la trequarti avversaria. Infatti, persa palla nell’area di rigore neroverde, la squadra di Allegri tiene comunque diversi giocatori nella metà campo del Sassuolo: ben 5 bianconeri infatti rimangono a presidiare la zona d’attacco nonostante il possesso degli avversari.

Mandzukic va in pressing prima su Peluso e poi direttamente sul portiere Consigli costretto al rinvio affannoso e quindi impreciso. CR7 arriva per primo sulla palla e scambia velocemente con Miralem Pjanic. Mentre i due dialogano nello stretto Khedira attacca subito l’area avversaria intuendo quello che potrà essere lo sviluppo dell’azione.

La conclusione di Ronaldo è respinta con estrema difficoltà da Consigli. Khedira raccoglie la palla e segna. Ennesimo gol stagionale in tap in per i bianconeri che si dimostrano ancora una volta straordinari nell’occupare i sedici metri avversari.

Bellissima l’azione che porta al gol del 3 a 0. De Sciglio ruba palla ad un avversario all’altezza della metà campo. Dybala, tra le linee, si propone subito per il passaggio di Pjanic. Precisa, veloce e all’insegna della padronanza tecnica lo scambio nello stretto fra Dybala e Ronaldo.

Questa capacità di giocare sul corto trova il suo complemento nel movimento di Emre Can che si propone immediatamente in avanti attaccando il lato debole della difesa del Sassuolo. Quando Ronaldo, dopo il doppio scambio con Dybala ritorna in possesso pronto ad allargare sulla sinistra e premiare l’inserimento di Emre Can, in zona palla vi sono ben 7 neroverdi.

Ecco che inevitabilmente si apre il corridoio per la corsa del tedesco che detta il passaggio al compagno. Appena entrato in area, seppur defilato, Emre Can colpisce di sinistro in diagonale, scegliendo una soluzione di precisione e non di potenza.


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy