SEZIONI NOTIZIE

Fulvio Bianchi: "Superchampions, da Juve a Real molti grandi club sono a favore"

di Alessandro Vignati
Vedi letture
Foto

Attraverso la sua rubrica su Repubblica.it "Spy Calcio", il giornalista Fulvio Bianchi ha parlato di Andrea Agnelli. Sguardo al futuro: "Juventus, Roma, Inter, Milan, Barcellona, Real Madrid, Atletico Madrid, Psg, Lione, Borussia Dortmund e Bayern sono i grossi club europei che al momento sono a favore della Superchampions, che verrà dal 2024. Altri si potrebbero aggiungere. Anche molte Federazioni europee venerdì prossimo potrebbe dire di sì alla riforma voluta da Uefa ed Eca, con tre Coppe europee sino dal 2021 (e quindi più soldi per tutti). Il fronte per ora è spaccato. Ceferin va avanti sulla sua strada, Agnelli pure. I contrari comunque non mancano. E sembrano assai battaglieri, almeno per ora. Quello di una Superchampions "è un progetto mal pensato e che va azzerato, perché non può essere tolto il merito conquistato sul campo per l'accesso in Europa: significherebbe cambiare anche la testa della gente, così come sarebbe un grave affronto ai tifosi giocare l'Europa di sabato e domenica al posto dei campionati nazionali": il presidente del Torino Urbano Cairo è stato fra i primi a prendere posizione e anche oggi, al panel 'AWords' della Lega di A, ha ribadito la sua totale contrarietà. "Squilibrerebbe tutto. Lo vogliono solo in pochissimi club, non si può cambiare tutto per pochissimi", aggiunge Cairo rimarcando una "totale chiusura" al progetto Uefa ed Eca. ''L'obiettivo nostro è quello di migliorare molto la proposta, altrimenti temo dovrà esserci una contrapposizione, anche se sempre civile. Ma sono convinto che non ci arriveremo perché prevarrà la ragionevolezza'': lo ha detto l'ad della Lega di A, Luigi De Siervo, parlando del progetto di riforma della Superchampions al panel Awords della Lega Serie A. Una posizione di buon senso, più morbida di quella dei giorni scorsi. Molto netta anche la posizione di Michele Uva, vicepresidente Uefa, stimatissimo da Ceferin (ed Agnelli). "Le Leghe stanno creando un falso allarme perché stiamo facendo delle consultazioni con tutte le parti interessate: le Federazioni - che incontreremo a Budapest venerdì 15 maggio - i club, le Leghe, i giocatori, i supporter. Il merito sportivo non è trattabile, la partecipazione alle competizioni europee sarà sempre per merito sportivo. Non saranno toccati i weekend, non saranno devalorizzati i campionati nazionali". Uva ha anche spiegato che "l'incidenza dei ricavi delle competizioni Uefa sui fatturati delle top Leghe europee è solo del 9%. Se fossi la Lega mi concentrerei su investimenti non solo legati ai diritti tv ma anche al prodotto, alle infrastrutture, ai settori giovanili. Ci deve essere un'evoluzione se vogliamo guardare al futuro. Sentire parlare di sciopero non fa piacere, nello sport questa parola non dovrebbe esistere. Stiamo studiando un percorso dal 2024 in avanti, le competizioni europee hanno sempre avuto un'evoluzione. Ricordo quando è stata creata la Champions al posto della Coppa dei Campioni, anche lì si gridò allo scandalo e ora penso che nessuno voglia tornare indietro". "Le tre Coppe ci saranno già dal biennio 2021-2024. Abbiamo pensato a una terza Coppa, com'era nel passato, per dare la possibilità di partecipare anche a quelle Federazioni che oggi non riescono ad accedere alle competizioni europee" ha proseguito il dirigente. Il vicepresidente Uefa (sino al 2021, meglio ricordarlo...), ed ex dg della Figc, ha così concluso: "Si parla di Superlega da 15 anni, ed era un qualcosa che depauperava i campionati nazionali perché non basata sulla meritocrazia sportiva. Invece in questo caso non esisteranno wild card, per partecipare alla Coppa ci si qualifica solo sul campo. Non capisco tutto questo clamore, comunque le modifiche portano sempre preoccupazioni. Faremo un progetto che metta al centro la meritocrazia e anche il tifoso". Chi ha voluto fare del terrorismo psicologico? Da dove vengono le fake news? Dive porta il tentativo di avvelenare i pozzi? Moltissimi grossi club sono a favore della riforma prospettata (anche se tante cose sono ancora da chiarire), sia in Italia che in Germania che in Spagna e Francia (si aspetta la posizione della Premier League, sinora contraria). Altre club si esprimeranno più avanti, in giugno il presidente Eca, Andrea Agnelli, ha convocato tutti a Malta. Probabile che venerdì a Nyon molte Federazioni europee, soprattutto dell'Est, si possano schierare al fianco di Ceferin: d'altronde dal 2021 ci saranno ben tre Coppe, e anche le Federazioni avrebbero indubbi vantaggi economici. Gabriele Gravina per ora si tiene molto prudente sulla materia, vuole capire (giustamente) meglio la portata della riforma. Il n.1 del calcio italiano invece insiste su un altro argomento che gli sta a cuore, "avevo parlato di playoff e play out in Serie A, so che la mia è una modalità per aprire un confronto su un tema. È una idea sulla quale ci possiamo confrontare ipotizzando un campionato che prevede ad un certo punto dieci squadre da playoff e dieci da play out e questo genererebbe un maggiore interesse per una fase e per l'altra''. E le date? Già adesso il calendario è supercompresso? De Laurentiis ha bocciato subito l'idea, in Lega di serie A non se n'è mai parlato come non si parla di scendere da 20 a 18 club. Quella sarebbe una riforma da avviare".


Altre notizie
Sabato 17 Agosto 2019
23:09 Altre notizie Dzeko guida la Roma, battuto Arezzo 3-1 23:00 Altre notizie ALEX SANDRO A SKY: "Sarri diverso da Allegri, ma abbiamo già la sua mentalità. Nono Scudetto? E' sempre più difficile, le altre vogliono batterci" 23:00 Altre notizie Donnarumma salva il Milan, 0-0 a Cesena 22:53 Primo piano RAMSEY A SKY: "Orgoglioso e felice per il mio esordio, ora posso aiutare la squadra. Spero in una stagione ricca di successi" 22:45 Altre notizie Triestina-Juventus, il tabellino del match 22:30 Il pagellone dei campioni Triestina-Juventus 0-1, le pagelle. Dybala splendente, conferme Douglas Costa e Rabiot 22:20 Primo piano DYBALA REGALA LA VITTORIA MA PER PARMA SERVE ALTRO 22:15 Altre notizie Il Giornale - Classifica stipendi: primo Ronaldo poi Lukaku 22:00 Altre notizie Wanda Nara smorza i napoletani: “Amo vivere sul lago di Como” 21:45 Calciomercato Sky - Per Higuain non ci sono trattative calde
21:45 Primo piano LIVE TJ - TRIESTINA-JUVENTUS 0-1. Bianconeri vittoriosi con la magia di Dybala 21:30 Altre notizie Stendardo: "Juve squadra da battere, con Sarri migliora assetto tattico. De Ligt formidabile" 21:15 Calciomercato Sorensen verso la Svizzera 21:00 Calciomercato Sky - Mandzukic resta in uscita 20:45 L'Avversario Il Parma batte il Venezia con due gol di Gervinho 20:30 Calciomercato Dalla Germania - Salihamidzic apre a Mandzukic 20:25 Live TJ LIVE TJ - Triestina-Juve, le immagini del riscaldamento dei bianconeri 20:15 Altre notizie Tuchel: "Neymar è un mio calciatore. Senza soluzioni, resta con noi" 20:15 Altre notizie Real non sbaglia l'esordio, 3-1 al Celta 20:10 Altre notizie Giusto rinunciare a Icardi e tenere Dybala ed Higuain? Tifosi divisi