Crosetti (Repubblica): "Calcio incattivito e irrispettoso. Juve in campo con le terze scelte, giusta la rabbia di Empoli e Mihajlovic"

di Rosa Doro
Vedi letture
Foto

Marco Crosetti, nel suo editoriale per “La Repubblica” ha parlato così dell'ultima giornata di Serie A che ha creato varie polemiche: "È un calcio incattivito, irrispettoso, maleducato e isterico. Siamo messi male, e malissimo sta finendo questo campionato mai iniziato. La scena peggiore l’abbiamo vista sabato, con la maglietta di Acerbi esposta come uno scalpo alla tribù urlante: l’inaccettabile bassezza sportiva di Kessié e Bakayoko (almeno si è scusato) è stata addirittura difesa dal Milan. Il veleno gocciola ormai da ogni partita. Ormai vale tutto. Su un diverso piano di discutibile rispetto dell’avversario e del torneo, ecco la Juventus che manda in campo le terze scelte, con più che comprensibile reazione dell’Empoli e di Mihajlovic. Forse non sarà falsata la lotta salvezza, ma è intaccata l’idea che ogni avversario meriti identico riguardo e impegno. Contro la Spal i bianconeri sono andati ben oltre il turnover, e a scudetto nemmeno vinto L’aria è che quasi tutti, al posto della Juve, avrebbero fatto lo stesso anche perché la tutela del campionato nei suoi vari aspetti toccherebbe alla Lega, ma qualcuno l’ha vista? Ci sono molti modi per dichiarare che gli altri non esistono, il calcio è diventato un mondo assai adatto a cinici e pragmatici: per chi volesse immaginare gli esiti di un’eventuale Superlega, eccovi accontentati". 


Altre notizie