CobollI: "Allegri via? Caldeggio Deschamps. Alla Juve manca Marotta. Parole Nedved? In certi casi, meglio stare zitti. Su Dybala e Higuain..."

di Redazione TuttoJuve
Vedi letture
Foto

L'ex presidente della Juventus, Giovanni Cobolli Gigli, ha parlato a Radio Sportiva delle vicende bianconere. Ecco le sue parole:

 

SU AGNELLI E ALLEGRI: "La tirano un po' per le lunghe e ci sono state dichiarazioni contraddittorie che potevano essere evitate, come quelle di Nedved. In certi casi, meglio stare zitti. E' chiaro che Allegri non può che dire che non rimarrà, perché ha un anno di contartto: se dicesse che se ne andrà, la Juventus sarebbe ben contenta se volesse cambiare allenatore. Mi sembra che manchi un amministratore delegato come Marotta, che era in grado di essere un buon interlocutore di Allegri e di gestire tutta una serie di cose. Agnelli, che ha fatto un lavoro importante, non può fare tute le cose e Paratici non credo che abbia la raffinatezza che aveva Marotta. Io sono a favore di Allegri, mi piace il suo modo di fare, di gestire i giocatori e di leggere la partita. Penso che per il bene della società e per portare avanti chiarezza dovrebbero arrivare a sciogliere i dubbi. Nella malaugurata ipotesi in cui Allegri se ne vada, io caldeggio moltissimo Deschamps, perché l'ho visto e conosciuto, è stato un eroe e ha portato la Juventus in Serie A. Poi c'è stato il problema che il suo agente gli ha consigliato di prendere una posizione che andava contro i contratti che aveva firmato. E' un cuore juventino, ha un bel paio di attributi e credo che sarebbe ben accettato dal popolo bianconero".

 

SU DYBALA: "Nel momento in cui la Juventus ha deciso di prendere Ronaldo poteva essere chiaro che avrebbe avuto problemi con Higuain e Dybala. Forse la questione doveva essere affrontata in quel momento. Se rimane Allegri bisogna trovare una soluzione per Dybala, che forse se la merita".

 

SU HIGUAIN: "Mi auguro che non ci sia nessuna minusvalenza, perché è appesantito da una serie di costi che sono superiori ai ricavi. Ho letto che la previsione di passivo è di 50 milioni, che non sono proprio noccioline..."


Altre notizie