Bargiggia: "Il Napoli per ora è più forte della Juventus ma basta vedere complotti ovunque"

di Rosa Doro
articolo letto 10538 volte
Foto

Nel suo commento su IlprimatoNazionale.it Paolo Bargiggia ha parlato della sfida Scudetto: "Quello che però, sin qui, è forse più meritevole da parte della squadra di Sarri e che non salta all’occhio, è che mantiene il primato alla faccia dei luoghi comuni e delle banalità profuse a piene mani dalla critica e da certa stampa sportiva, secondo la quale, se non fai acquisti ad ogni sessione di mercato, ti indebolisci e sei destinato a soccombere.  Contro la Lazio, con quella inarrestabile reazione per il 4 a 1 finale ha giocato dietro Tonelli, rispolverato dall’armadio degli inutilizzati. Può anche darsi che De Laurentiis possa prendere anche uno svincolato, ma la sostanza cambia poco: il Napoli per ora è più forte della Juve e dei luoghi comuni. Nel senso che per fare calcio di un certo livello, contano si i giocatori, ma certamente ancora di più l’organizzazione di gioco e la qualità del lavoro. Un’inversione di tendenza pazzesca rispetto allo scorso anno quando venivano persi per strada tanti punti, soprattutto con le piccole: il pari alla prima giornata col Pescara, quello col Genoa alla quinta, il ko con l’Atalanta alla settima, i pareggi con Sassuolo, Fiorentina e Napoli e di nuovo la sconfitta con i bergamaschi al San Paolo. Insomma, numeri da record che però non garantiscono di respingere con successo e con lo scudetto, l’assalto della Juve. Che, rispetto al Napoli, ha strutture, stadio di proprietà, mentalità e tradizione calcistica nettamente superiore. Ma, qualora la formazione di Allegri dovesse centrare il record del settimo scudetto consecutivo, uno scudetto bis o uno scudetto aex equo, il Napoli di questa stagione lo meriterebbe certamente. A patto che De Laurentiis, Sarri e la piazza, la smettano di lamentarsi su tutto e di vedere complotti dappertutto. Perché questa cultura del sospetto è il peggior nemico dell’assunzione di responsabilità piena e del miglioramento costante". 


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI