JUVE AVVISATA

di Massimo Pavan
articolo letto 12885 volte
Foto

Massimiliano Allegri avverte la Juventus e chiede attenzione, tanta, per la sfida di Marassi. I suoi calciatori si dovranno concentrare molto perché questa partita sarà importante perché potrebbe allungare momentaneamente il vantaggio, oppure accorciarlo in caso di una mancanza di vittoria. In chiave delle sfide di Champions e' fondamentale mantenere il vantaggio ed in quest'ottica la Juventus dovrà vincere in terra genovese.

BARCELLONA È LONTANA - Massimiliano Allegri chiede concentrazione e non vuole che nessuno pensi alla partita che ci sarà agli inizi di aprile: "(...) mancano ancora 15 giorni alla sfida, quindi parlare del Barcellona non ha senso. Abbiamo quattro partite prima del Barcellona che sono Sampdoria, la sosta, Napoli, Napoli e Chievo. Quindi parlare del Barcellona non ha senso. Ripeto, sarà una grande sfida, una sfida di fascino e ce la giocheremo. Però, credo che la partita più importante e difficile sarà quella di domani, perchè giocare contro il Barcellona a livello di stimoli è facile per tutti, indipendentemente dalle difficoltà del passaggio: è un quarto di finale, quindi è normale che si possa trovare il Barcellona. Domani è differente, troviamo una squadra che viene da 7 partire dove ha fatto 5 vittorie e 2 pareggi, ha battuto la Roma, ha vinto a Milano col Milan, ha vinto  domenica il derby e noi domani dobbiamo fare una partita seria, come abbiamo fatto le ultime, perchè domani passa grande percentuale del campionato".

Sfide importanti per la Juventus, con le due con il Napoli che saranno un bel banco di prova anche in vista del CAMP NOU. Tuttavia l'importante è sempre affrontare le partite una alla volta, senza ansia, a partire da quella contro la formazione di Giampaolo che gioca bene e che metterà in campo ritmo e aggressività e che ha giocatori veloci come Muriel capaci di creare grattacapo.

RICORDARE MARASSI - Allegri ha elogiato la formazione di Giampaolo ed allontano la brutta prestazione di Udine, ricordando che la partita da evitare è quella di Marassi: "E' una partita e anche una squadra diversa la Sampdoria dall'Udinese: è meno fisica, però ha più tecnica, sono più svelti e hanno dei giocatori che da soli possono cambiare la partita. Noi non ci dobbiamo ricordare tanto l'Udinese, ma quando siamo andati a Genova: in 28 minuti abbiamo preso 3 gol, questo bisogna ricordarsi. Giocare a Marassi è sempre difficile perchè le partite sono di grande intensità, la Sampdoria domani farà una partita nello stesso modo in cui l'ha fatta il Genoa".

La Juventus a Genova cerca i tre punti, per tenere a distanza le avversarie e non avere troppa pressione in campionato quando ci saranno vicine le gare con il Barcellona. 

@pavanmassimo clicca sulla foto e segui Massimo su twitter per essere sempre aggiornato su tuttojuve e su quanto accade nel mondo zebrato


Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI