ESCLUSIVA TJ - Sergio Porrini: "Campionato chiuso anche con il pari di Udine. Bonucci gran professionista. L'attacco è paragonabile a quello del 1996..."

di Mirko Di Natale
articolo letto 5045 volte
Foto

La Redazione di TuttoJuve.com ha contattato telefonicamente, in esclusiva, l'ex difensore bianconero, Sergio Porrini, per parlare di Udinese-Juventus e non solo:

Buongiorno Sergio, come giudichi il pareggio conseguito alla Dacia Arena?

"Questo pareggio non frena le ambizioni della Juve, anche perchè la Roma aveva già perso contro il Napoli il giorno prima. E' un punto guadagnato in classifica e il campionato, secondo me, è già chiuso".

La Juve ha fatto davvero fatica, è mancata la solita cattiveria...

"Possono capitare giornate così, vincere tutte le partite non è mai facile e ci può stare che i giocatori tirino il fiato. Con la sconfitta dei giallorossi, il divario sarebbe rimasto quasi lo stesso".

Il gol di Bonucci ha zittito le critiche dopo quanto accaduto ad Oporto?

"E' un argomento già chiuso, la situazione è stata risolta e Bonucci da gran professionista si è ributtato di nuovo in campo dimostrando il suo gran valore".

Parlando dell'attacco che non ha brillato, questa formula offensiva l'avremmo potuta vedere anche ai tuoi tempi?

"I molti giocatori offensivi hanno sempre giocato assieme, anche quando giocavo io. Oggi, rispetto ad allora, si tende a schematizzare dei moduli e a dargli dei nomi: 4-2-3-1, 4-3-3 piuttosto che 3-5-2, ma in comune c'è il fatto che tutti tendono ad inserire i calciatori migliori nelle loro formazioni".

Ecco, dunque, in un certo senso è possibile paragonare questo attacco al tuo che vinse la Champions nel 1996?

"Sì, in quella Juve scendevano in campo i calciatori più forti. In questa non basta avere un gran gruppo, bisogna avere il giusto equilibrio affinchè tutti i calciatori migliori riescano a giocare insieme e ti possano far vincere".

Venerdì sera arriverà il Milan...

"Allo Juventus Stadium i bianconeri hanno dimostrato di essere un'altra squadra, infatti quest'anno le sconfitte sono arrivate solo in trasferta. Sarà una partita affascinante, il Milan sembra che si sia ritrovato dopo un mese di smarrimento ma i pronostici saranno a favore dei bianconeri".


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI