ESCLUSIVA TJ - Margherita Granbassi: "Juve, mi stai piacendo. Continua così! Campionessa del Mondo grazie anche a Del Piero"

di Mirko Di Natale
articolo letto 7394 volte
Foto

Margherita Granbassi è stata una grande schermitrice, il palmares conquistato parla per lei e tra i suoi successi più importanti ricordiamo, sicuramente, l'oro conquistato a Torino nel 2006. La nostra Redazione l'ha contatattata, in esclusiva, per sapere la sua opinione sulla stagione in corso della squadra bianconera e non solo:

Buongiorno Margherita, hai affermato che Del Piero ti ha fatto diventare bianconera. È stata la miglior scelta, visto che prima eri interista?

"Non è proprio così poichè da bambina seguivo il calcio, a ricreazione giocavo con i maschietti e collezionavo le figurine. I miei compagni erano prevalentemente juventini mentre io tifavo per ben due squadre. Quali? La Samp di Vialli e Mancini e l'Inter del trio tedesco M.K.B. (Mattheus, Klinsmann, Brehme ndr). Dall'adolescenza in poi. ammetto che il pallone non mi interessava più granchè. Mi sono riavvicinata al calcio e ho iniziato a tifare Juventus proprio dopo un incontro con alcuni giocatori, tra cui Del Piero, nel 2006. L'ho apprezzato moltissimo e il giorno seguente, con la maglia bianconera autografata da lui nella mia sacca da scherma, sono diventata campionessa del mondo! La Juve ha risvegliato la mia passione per il calcio".

Da ex schermitrice, trovi qualche aspetto in comune con il gioco del calcio?

"Tutti gli sport hanno in comune degli elementi fondamentali: la passione, l'impegno, la tenacia, il sogno, la resistenza.
Ma c'è un elemento che ne accomuna alcuni, tra questi anche scherma e calcio, seppure usato in modo molto diverso: la scelta di tempo".

Tra i tuoi successi, quali ricordi con più piacere?

"Il mondiale di Torino rimane in testa, con il primo podio tricolore della storia, con due mostri sacri del fioretto femminile come Vezzali e Trillini e sul gradino più alto...Io! Cantare l'inno di Mameli con un palazzetto intero non ha prezzo".

Come giudichi la Juventus in campionato e in Champions quest'anno? Sei riuscita a seguire la squadra allo Stadium qualche volta?

"L'ultima volta allo Stadium sono andata per Juve-Fiorentina due anni fa. Da quando sono diventata mamma, invece, non ho visto nemmeno una partita a Torino ma ci voglio tornare presto perchè è uno spettacolo coinvolgente! Intanto, dato che vivo nella capitale, non vorrei perdermi Roma-Juve a maggio. Giudizi? Nè mi piace farlo, nè sono in grado di giudicare ma la squadra mi sta piacendo molto. Continuiamo così".

C'è un giocatore in particolare per cui fai il tifo in questa squadra?

"Il tifo è sempre per la squadra, ma ammetto miei preferiti oltre all'icona Buffon, sono Marchisio, Chiellini e Barzagli: bravissimi calciatori, ragazzi con la testa sulle spalle e buoni esempi per le nuove generazioni".

Avessi la possibilità di portare un calciatore che ti piace alla Juve, chi sceglieresti?

"Quello che ognuno si divertirebbe a veder giocare nella propria squadra: Lionel Messi".

Si ringrazia Margherita Granbassi per la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista.


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI