ESCLUSIVA TJ - Luca Antonini: "Fiducia nel Milan vista la Juve di Udine. Consiglio ad Allegri di attingere di più da Rincon. E su Alex Sandro..."

di Mirko Di Natale
articolo letto 7186 volte
Foto

Per parlare dell'imminente sfida di campionato tra Juventus e Milan, la Redazione di TuttoJuve.com ha contattato telefonicamente, in esclusiva, l'ex terzino rossonero e del Genoa, Luca Antonini:

Buongiorno Luca, da ex Milan come vedi la sfida contro la Juventus?

"E' una sfida sicuramente difficile perchè la Juve gioca nel suo stadio dove ha fatto grandi cose. Vedo, però, i rossoneri in grande crescita, ha ottenuto grandi risultati e ha saputo gestir bene momenti di sofferenza ricavando situazioni positive. Sono molto fiducioso, vista la Juve di Udine lo sono ancora di più".

Milan in ripresa, Bacca sembra essersi ripreso e Deulofeu sta vivendo un gran momento...

"Sì, il Milan ha ritrovato il giocatore che fino a quel momento sembrava essersi perso e ora si sta rifacendo con gli interessi".

L'idea potrebbe essere quella di ripetere il 3-0 del 2010 in cui eri in campo anche te?

"Sicuramente era una Juve diversa da questa, però per venerdì rimango molto fiducioso".

Come giudichi la squadra bianconera dopo lo stop rimediato ad Udine?

"Ad Udine c'è stata una battuta d'arresto solo tra virgolette, ha guadagnato comunque un punto sulle inseguitrici. Quel risultato ci può stare, ha avuto delle grosse difficoltà per merito dell'Udinese e, secondo me, ha anche un po' sottovalutato la partita visto il risultato del giorno prima. E' una squadra che è stata creata per vincere ed in campionato ha dimostrato di essere la più forte".

Cosa possiamo dire del tuo ex compagno di squadra Rincon, si è ambientato?

"A me ha sempre fatto impazzire a Genova, quando è arrivato. Nelle poche partite che ha disputato fin qui, secondo me ha dimostrato che ci può stare tranquillamente in una squadra come la Juventus e fossi in Allegri, attingerei di più alle sue qualità perchè fa della forza fisica la sua arma migliore. In molte circostanze, farebbe molto comodo in campo".

Ti stupisce della mancata convocazione di Alex Sandro da parte della nazionale brasiliana?

"Sì, mi stupisce e ho pensato anche io a questa cosa. Se la nazionale non lo convoca è perchè, evidentemente, il commissario tecnico ritiene di avere giocatori superiori ad Alex Sandro in quel ruolo. In circolazione, credo che il brasiliano sia il miglior terzino in Europa e il ct farebbe meglio a riconsiderarlo, perchè un giocatore delle sue qualità serve sempre. Bravura? Il terzino deve prima saper difendere e poi deve saper attaccare, Alex Sandro ha una buona fase difensiva e quando attacca è devastante. E' un giocatore completo sotto ogni punto di vista".

Sei mai stato vicino alla Juve in carriera?

"Non mi ricordo di essere mai stato vicino ai bianconeri. Se c'è stata qualche considerazione l'ho annusata, ma non c'è mai stata una vera e propria trattativa".

Si ringrazia Luca Antonini per la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista.


Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI