Gomez: "Valencia, Pitarch delegittimato. Zaza? Non è fatta"

di Redazione TuttoJuve
articolo letto 4141 volte
Foto

Jesús García Pitarch parla a tmw.

Gómez, come si spiega l'addio di Pitarch al Valencia?
"Il motivo principale del suo addio è stato la mancanza di potere. Pitatch se n'era accorto da tempo, ma non voleva ammetterlo. Il mercato del Valencia lo fa Peter Lim, non il direttore sportivo. Pitarch, per esempio, poteva lavorare a lungo per acquistare un giocatore, ma poi alla fine era sempre Lim che prendeva la decisione definitiva. Ha inciso poi anche la dura contestazione dei tifosi nei suoi confronti durante l'ultima partita casalinga del Valencia".

Su questa decisione hanno pesato anche le dimissioni di Cesare Prandelli?
"Per Pitarch è stato un duro colpo perderlo, visto che Prandelli era il secondo allenatore in meno di sei mesi, ma non è questa la ragione principale".

Tante operazioni, ormai ai dettagli, adesso appaiono in bilico. Zaza-Valencia si farà secondo lei?
"E' difficile prevedere quali saranno le strategie del club. Il Valencia ha promosso Alesanco ad interim, sarà lui a occuparsi del mercato invernale, e l'arrivo di Zaza non è più scontato. Lo volevano fortemente Prandelli e Pitarch, era praticamente fatta, ma adesso si stanno valutando anche delle alternative. La Juventus vorrebbe un prestito con obbligo di riscatto a cifre molto importanti e il nuovo Valencia non è del tutto convinto dell'operazione, per questo si continua a trattare sulla formula".


Altre notizie
Domenica 30 Aprile
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI